Hai Tradito tuo Marito: Cosa Fare se Sei Pentita?

Non perdiamo la calma e valutiamo cosa fare per gestire la situazione e chiarire i nostri sentimenti.

Venor - Seduzione Sesso Amore
Ho tradito mio marito. Come faccio se lo scopre? - Venor
Il cuore di una donna è un profondo oceano di segreti
Rose, Titanic

Dopo anni di matrimonio il nostro letto è diventato freddo, ci siamo allontanate fisicamente dal nostro uomo e, un giorno, per caso, abbiamo incontrato un altro uomo meravigliosamente passionale che ci ha fatto sognare e ci ha convinte che tradire nostro marito fosse quasi una cosa giusta da fare per poterci sentire di nuovo amate e desiderate.

Passato il momento di inebriante euforia, abbiamo capito il nostro errore (o lui è sparito) e ci siam trovate davanti a delle domande poco piacevoli da affrontare:

  • Lo dovrei dire a mio marito?
  • Potrebbe succedere ancora?
  • Dovrei lasciare mio marito?
  • Cosa succederebbe se mio marito scoprisse il tradimento?

In questo articolo tratteremo una soluzione che ci guiderà in maniera pratica attraverso i tre passi necessari ad affrontare questa difficile situazione e… non potremo sbagliare!

Chi è arrivata qui ha cercato:
  • Tradimento e pentimento cosa fare?
  • Ho tradito ma è stato un errore come faccio?
  • Ho fatto le corna a mio marito e ho paura di essere scoperta
  • Quando il tradimento è un errore
  • Cosa faccio se scopre che gli ho fatto le corna?

Passo 1 – Cosa desideriamo?

Come prima cosa, dobbiamo far chiarezza dentro di noi e capire davvero cosa vogliamo nella nostra vita. E` ovvio che non potremo tenere per sempre marito e amante, non solo perché non sarebbe giusto nei confronti di nessuno dei due, ma perché col passare del tempo la situazione diventerà insostenibile.
Non possiamo nemmeno restare con nostro marito e saltellare allegramente fra un amante ed un altro. Fateci caso e noterete che le donne in questa situazione vivono una vita profondamente infelice, sempre sul filo del rasoio e senza un punto fisso a cui aggrapparsi (senza considerare la pessima reputazione che rischiano di procurarsi)

Dobbiamo fare una scelta:
Vogliamo costruire la nostra vita insieme a nostro marito oppure insieme al nostro amante (o ad un altro uomo che ancora non conosciamo)?

Non diamoci risposte preconfezionate del tipo “Per essere felice, ho bisogno di entrambi: mio marito per una cosa, l’amante per l’altra“. Se ci diamo una risposta di questo tipo, ci stiamo ingannando. Per essere felici abbiamo bisogno di poter vivere una relazione completa, con una persona che possa darci tutto (e per “tutto” intendo sicurezza, felicità e amore… meglio non crearsi aspettative irrealistiche ;-)).

La scelta che faremo dovrà ricadere per forza su uno o sull’altro. Se vogliamo restare con nostro marito, dovremo lasciare l’amante… Per sempre.

Non vi stato nulla di male nel cedere alla tentazione (anche se sarebbe meglio non farlo 😀 ) perché certamente, se è successo, vuol dire che nel nostro matrimonio qualcosa ha smesso di funzionare.

La scelta ora è solo nostra: ci mettiamo in gioco per sistemare e rimettere in pista il nostro matrimonio o ricominciamo da zero con una nuova vita? Non esiste una risposta giusta ed una sbagliata, solo dobbiamo scegliere una delle due strade.

Passo 2 – Tramutare la scelta in azione

Appena abbiamo chiarito la situazione dentro di noi, agiamo!
Se abbiamo deciso di dare una nuova opportunità al nostro matrimonio, dobbiamo lasciare l’amante ora! Le nostre energie e i nostri pensieri potranno così essere occupati subito dopo dalla “ricostruzione” della nostra relazione.

In realtà, non è davvero così difficile come lo si possa immaginare e, a volte, come lo si vuol vivere. Solamente è fondamentale volerlo davvero.

NB: Se ci dovessimo sentire in difficoltà, vorrà dire che non abbiamo preso la nostra scelta con la dovuta coscienza e sarebbe meglio tornare al passo 1. Forse abbiamo sorvolato qualche punto e abbiamo agito in preda alle emozioni… ogni scelta di vita che prendiamo invece, deve essere sempre lucida e, per quanto possibile, razionale. Non possiamo vivere felicemente la nostra vita se non capiamo ciò che stiamo facendo, sarebbe come mettersi alla guida sotto l’effetto di alcool o di stupefacenti. Si può fare, ma il rischio vale davvero quello che possiamo perdere? 😉

Passo 3 – Gestire il nostro errore

Eccoci giunte all’ultimo punto, il più importante e soprattutto il più interessante ed eccitante.
Abbiamo messo fine alla nostra avventura con l’amante e ci troviamo nuovamente immerse nella nostra vita coniugale ma… ora abbiamo un terribile segreto.

Sconsiglio vivamente di dire a nostro marito di aver avuto un altro uomo. Non si tratta di mentire o voler ingannare un’altra persona, ma, più semplicemente, non ha senso fargli gratuitamente del male.

Si sentirebbe insicuro e infelice e la vostra relazione sarebbe segnata.
Per questo genere di sfide emotive gli uomini (anche se può sembrare strano) sono molto più sensibili e fragili di noi. Vengono catapultati in una situazione di insicurezza e in cui il loro ruolo sociale nel suo insieme è messo in discussione. L’infelicità, il dubbio, l’insicurezza e la rabbia prenderebbero il sopravvento in lui.

Perciò, teniamoci il nostro segreto e non parliamone con nessuno, perché anche le amiche più fidate possono riservarci spiacevoli sorprese in queste situazioni.

Anche se, come tutte sappiamo, non dire nulla di ciò che proviamo o sentiamo, sarà impossibile senza avere la possibilità di sfogarsi e confidarsi con qualcuno o… Qualcosa.

La lettera di confessione

La lettera di confessione diventa fondamentale non solo per chiarire i nostri sentimenti, ma è uno strumento importantissimo nel caso venissimo scoperte.

In questo sventurato caso, mai negare. Peggiorerebbe solo la situazione… Non possiamo tradirlo e poi permetterci di prenderlo anche in giro. Che donne (mogli) vogliamo essere?

Una confessione scritta per tempo ci permetterà di spiegare con lucidità i nostri sentimenti e la nostra scelta dando modo ai nostri sentimenti di non venire percepiti come scuse inventate sul momento.

Ma cosa scrivere in questa lettera?

Scriviamo in questa lettera le motivazioni che ci hanno portato ad interrompere quella relazione con l’amante. Scriviamo quanto ci sentissimo sciocche in quel momento a tradire nostro marito e quanto lui non lo meritasse.

In generale cercate di sminuire il più possibile l’importanza che questa relazione abbia avuto per voi… Sia nella lettera che nel modo in cui vi penserete d’ora in avanti, è molto importante.

Specifichiamo i motivi per cui non abbiamo gli abbiamo detto nulla, il fatto che non volessimo farlo soffrire inutilmente per un errore che non intendiamo commettere mai più. Diciamogli che il peso di questo sbaglio sarà per sempre e solo nostro dato che non è per nulla giusto che lui sia costretto anche a provare inutilmente questo dolore.

Ma soprattutto, scriviamo ciò che c’è di meraviglioso nel nostro matrimonio, tutti i motivi per cui abbiamo deciso di rimanervi e di dedicare, da quel momento in poi, il nostro tempo e le nostre energie a farlo crescere e migliorare.

Se non dovessimo trovare subito i lati migliori del nostro matrimonio, cerchiamo di scrivere immaginandoci tra 5 anni, quando la nostra relazione sarà migliorata, quando tutto ciò che ci ha portato a tradire sarà solo un ricordo lontano.

Ecco come potrebbe risultare la nostra lettera di confessione:

Ricordiamoci che:

La lettera dovrà essere scritta come se dovessimo darla oggi a nostro marito, quindi attenzione mentre la si scrive, potrebbe doverla leggere davvero.

Se dovessimo trovarci costrette a fargliela leggere, ricordiamo sempre di farne prima qualche fotocopia, perché in un momento di rabbia potrebbe anche stracciarla.

Ed ora, andiamo a nascondiamola in un posto sicuro, un posto in cui lui non guarderà mai… il cassetto dei calzini magari! (no scherzo, non lì! Meglio un posto in cui siate sicure davvero che lui non possa mai trovarla 🙂 )

Conclusione

Se intendete rimanere con vostro marito questo è il momento giusto per fare dei cambiamenti nella vostra relazione e nella vostra vita.
Assaporate ogni attimo del vostro matrimonio e fatgli notare con dolcezza quanto la vostra complicità possa rendere la vita più leggera e felice.

Scoprite anche ciò che volete avere davvero dal vostro matrimonio. Scoprite la felicità e la serenità che da oggi vorrete provare, riscoprite con lui la passione che volete vi travolga, passione di vivere e di amare.

Se avrete questo ardente desiderio in mente nulla potrà più distrarvi. Sarà il vostro obiettivo a farvi da guida.

Se questa è davvero la strada che avete scelto, noi ce la metteremo tutta per farvi trovare qui su Venor tutti i consigli e le strategie pratiche per realizzare, passo dopo passo, il vostro sogno.

 

[ P.S. Dopo aver scritto questo articolo è giusto specificare che nella mia attuale relazione (che io considero come il mio “Vero Amore” e che è iniziata poco più di 8 anni fa) non ho mai tradito o sentito il bisogno di tradire il mio compagno. La stessa cosa vale anche per lui (che ha rivisto insieme a me questo articolo come tutti gli altri sul blog).

Fino ad oggi siamo sempre riusciti a darci ciò di cui abbiamo bisogno, a volte facilmente, a volte affrontando qualche discussione e decidendo di fare ognuno qualche sacrificio.

Se sentite invece il bisogno di tradire vuol dire che state vivendo in una fase travagliata della vostra relazione e in questo non c’è nulla di male. Trasformare il vostro attuale amore in “Vero Amore” è ancora perfettamente possibile ed è mia (nostra) intenzione darvi tutti gli strumenti per poterlo fare, perché è in questo che potrete trovare la più vera e profonda felicità 🙂 ]

Immagini tratte da Google Immagini
Hai trovato l'articolo interessante?
Condividilo
con le tue amiche!
Sei d'accordo con quello che abbiamo scritto?
Hai bisogno di un consiglio specifico?
Scrivicelo nei commenti!
⇣⇣